Il nostro sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti, chiudendo questo banner o continuando nella navigazione del sito si accetta l’utilizzo dei cookie. Per altre informazioni leggere l'informativa completa.

Cerca nel sito

                                                                                                                    

PRESENTAZIONE DEL LIBRO SUL VESCOVO AUSILIARE DI FIRENZE MONS. ANTONIO RAVAGLI

Lunedì 11 settembre alle ore 16 presso la Sala del Corpo Generale in Piazza Duomo a Firenze, nel 35° della morte sarà ricordato il Vescovo Ausiliare di Firenze Mons. Antonio Ravagli.

L’occasione sarà data dalla presentazione del libro “Un vescovo fra il Concilio di Trento e il Vaticano II. Antonio Ravagli” del giornalista Quinto Cappelli.

Alla presentazione interverranno ben 2 Cardinali: Giuseppe Betori, Arcivescovo di Firenze e Presidente della Conferenza Episcopale della Toscana, Gualtiero Bassetti, neo Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, il Vescovo di Faenza-Modigliana Mons. Mario Toso, il Provveditore della Misericordia di Firenze Andrea Ceccherini, il Presidente UNITALSI Toscana Roberto Torelli, l’autore Quinto Cappelli e il giornalista vaticanista Franco Mariani, presidente dell’Associazione Firenze Promuove che, assieme all’Arcidiocesi di Firenze, alla Misericordia e all’Unitalsi Toscana organizza l’evento.

Nato a Portico nel 1907, Antonio Ravagli fu Rettore del seminario di Modigliana, Arciprete di Castrocaro dal 1947 al 1955, vescovo di Larino (Molise) per 5 anni e poi di Modigliana dal 1960 al 1970 e infine ausiliare di Firenze fino alla morte - avvenuta nel 1981 a 74 anni -, oltre ad essere Segretario della Conferenza Episcopale Toscana e Assistente Ecclesiastico Regionale dell’UNITALSI.

Il libro di 582 pagine, illustrato da oltre 400 immagini dell’epoca, ripercorre tutta la vita di questo sacerdote e Vescovo, che a Firenze si fece apprezzare, durante l’episcopato dell’Arcivescovo Benelli, come Vicario Generale e per l’assistenza ai sacerdoti, nonché come direttore del Convitto Ecclesiastico.

La sua morte avvenne subito dopo la visita ad limina dei Vescovi Toscani con Papa Giovanni Paolo II.

Ancora oggi Mons. Ravagli viene ricordato per le sue capacità di comunicazione,per la semplicità d’animo e per la cordialità romagnola.

Ingresso libero.

Visite

0727247
Oggi
Ieri
Settimana
Mese
TOT
69
527
596
4217
727247

In Evidenza

Prev Next

Il messaggio del Papa per la giornata de…

17-01-2015 Hits:9677 In evidenza Bettazzi Bernardino

Il messaggio del Papa per la giornata del malato

IL MESSAGGIO DI PAPA FRANCESCO IN OCCASIONE DELLA XXIII GIORNATA MONDIALE DEL MALATO ISTITUITA DA GIOVANNI PAOLO II (11 FEBBRAIO 2015) Sapientia cordis. «Io ero gli occhi per il cieco, ero...

Read more